Tutto quello che c’è da sapere sul check up energetico

L’utilizzo non razionale dell’energia e la scarsa efficienza del “sistema casa” sono responsabili del 30% della spesa energetica complessiva.
 
Per promuovere il miglioramento dell’efficienza energetica nelle abitazioni è importante che ciascuno di noi acquisisca maggiore consapevolezza rispetto a come, in prima persona, possa contribuire a ridurre la propria bolletta energetica e più in generale a ridurre l’inquinamento atmosferico. Come? Iniziando da una semplice e veloce analisi: il check up energetico.
 
Si tratta di una diagnosi veloce e puntuale che, a partire dai dati caratteristici della casa, dal tipo d’impianto, dai dispositivi, dagli elettrodomestici utilizzati, dalle abitudini del nucleo familiare, consentirà di definire la struttura dei consumi e le priorità d’intervento rispetto alla situazione attuale. Si parte sempre da un’analisi che considera diversi fattori dell’ intero sistema edificio-impianto e che restituisce immediatamente un report contenente consigli personalizzati per aiutarti a ridurre i tuoi consumi energetici, utilizzando in modo più efficiente le risorse a disposizione.
 
Che tipo di risposte puoi ricevere dal check up energetico? Dalla verifica delle caratteristiche dell’edificio e degli impianti tecnologici, con i tuoi consumi, si elabora un’analisi indicativa del margine di miglioramento possibile in termini di comfort, risparmio energetico ed economico. Il check up energetico è il primo passo per un nuovo approccio all’energia, più attento ai costi e all’ambiente; sicuramente a questa indagine segue un sopralluogo da parte di un tecnico specializzato che analizza più precisamente le aree di miglioramento e i conseguenti interventi da adottare.
 
Per noi di Tecnoidraulica tutto questo processo è certificato!
 
Utilizziamo strumenti che ci permettono di potervi assicurare un risparmio effettivo e che sono garantiti da un Ente certificatore.
 
Di quali strumenti parliamo? Il Simulatore della Soluzione Energetica Domotecnica, lo strumento per costruire in modo guidato la proposta al cliente. Il Simulatore attraverso veloci schermate, richiede l'inserimento dei dati di sopralluogo per calcolare i rendimenti e i fabbisogni dell'impianto esistente; propone poi una nuova soluzione impiantistica (del tutto modificabile) e ne confronta rendimenti e consumi con quelli dell'impianto esistente.
La certificazione della Soluzione Energetica Domotecnica da parte di ICIM, Ente di Certificazione indipendente leader di mercato sugli aspetti energetici e di sostenibilità, ha previsto l’individuazione delle 4 fasi che la compongono e che traducono vantaggi concreti e misurabili.
 
1) Analisi dei consumi e degli sprechi con sopralluogo tecnico:
• per verificare la situazione di partenza dell’edificio – impianti (consumi e sprechi);
• per analizzare le esigenze specifiche di chi vive nell'ambiente
 
2) Proposta d’intervento:
• per condividere con il cliente le ipotesi miglioramento e l’impatto economico e strutturale delle stesse
• le proposte di intervento sono di due tipi, a seconda che la situazione esaminata e l’esigenza espressa abbiano evidenziato prevalentemente un problema di spreco (intervento per l’Efficienza Energetica) o di comfort abitativo (intervento per il Comfort):
• per informare il cliente sulle agevolazioni fiscali e,o sugli incentivi nonché sulle procedure operative necessarie a ottenere il massimo beneficio in funzione delle esigenze espresse.
 
3) Realizzazione e consegna:
• è la realizzazione a regola d’arte degli interventi concordati;
• prevede la consegna dell’impianto e la spiegazione relativa all’uso e alla manutenzione dello stesso.
Consegna di tutti i riferimenti operativi per l’assistenza di legge e per la manutenzione programmata.
 
4) Monitoraggio e mantenimento:
• Verifica periodica che i consumi siano in linea con gli obiettivi prefissati. Non sprecare energia è un dovere e una grande opportunità.